Indirizzo: Via Ghibellina, 99 – 50122 Firenze
Tel: 055 21.23.20              Mail: info@teatroverdionline.it |
QUANDO UN MUSICISTA RIDE

QUANDO UN MUSICISTA RIDE

ELIO
Luogo
Firenze - Teatro Verdi
Durata
np

Info
arrangiamenti musicali
Paolo Silvestri
regia e drammaturgia
Giorgio Gallione
pianoforte
Alberto Tafuri
batteria
Martino Malacrida
basso e contrabasso
Pietro Martinelli
trombone
Giulio Tullio
Produzione
Agidi e Imarts
Organizzatore
Antico Teatro Pagliano

Date e orari
mercoledì 19 Febbraio20:45

Disponibilità e biglietti
I settore
€ 37.00
II settore
€ 31.00
III settore
e 25.00
I prezzi indicati si riferiscono ai biglietti acquistati presso la biglietteria del Teatro Verdi; se acquistati on line o nei punti vendita esterni verranno aggiunte le relative commissioni di vendita.
Per verificare la disponibilità dei posti si consiglia di cliccare qua sotto su "Acquista online": la pianta su TicketOne è sempre aggiornata in tempo reale.

Questo evento può essere incluso nell’abbonamento a 12 spettacoli e nell’abbonamento a 7 spettacoli

Agli spettatori con attestabile diritto all’accompagnamento è riconosciuto un biglietto a tariffa ridotta ed uno omaggio per l’accompagnatore, nei limiti di 4 posti per disabili non deambulanti e 5 per disabili deambulanti. Per motivi di sicurezza e per agevolare il deflusso, tali posti sono posizionati nelle vicinanze di una delle uscite sul fondo della platea.

L’acquisto si può effettuare ESCLUSIVAMENTE rivolgendosi alla biglietteria del Teatro Verdi tramite email (info@teatroverdionline.it), telefonicamente allo 055.21.23.20 o anche di persona.

Questo evento è acquistabile anche con  Carta del Docente  e Bonus Cultura  – 18 App esclusivamente attraverso i link indicati

Giocare e ridere con la musica e le canzoni.

Impresa facile per Elio e la sua band di giovanissimi virtuosi che, dopo il grande successo di Ci vuole orecchio – nella scorsa stagione applaudito anche al Teatro Verdi –  si divertono ora ad esplorare e reinventare quell’immenso repertorio seriamente comico ai confini tra canto e disincanto che, soprattutto intorno agli anni ‘60, ha percorso la musica, la canzone, il cabaret ed il teatro italiano: da Dario Fo a Giorgio Gaber, da Enzo Jannacci a Cochi e Renato, da Ennio Flaiano a Marcello Marchesi, una generazione di artisti eccentrici e controcorrente che hanno sorpreso e divertito tutti, dagli sperimentalisti al grande pubblico reinventando un genere musicale ricco di eccentriche e divertenti “canzoni scanzonate”.
È quello che questo spettacolo si propone di fare, ritrovando e rinnovando oggi quegli spunti geniali, innovativi, anticonformisti, e anche quella libertà creativa.

Perché è bello essere lì “quando un musicista ride”.


Organizzatore

Iscriviti alla nostra newsletter